fbpx

Casello autostradale non funzionante: cosa fare

Macchine al casello autostradale

Vi è mai capitato di trovarvi all’ingresso o all’uscita dell’autostrada con il casello non funzionante? In genere la prima reazione si avvicina al panico. In realtà non dovete preoccuparvi, la trafila per risolvere il problema si affronta una volta fuori dall’autostrada e spesso anche in maniera semplice e automatica.

Abbiamo raccolto una gamma di casi possibili e le diverse soluzioni da applicare per ognuno di essi, ma le cose più importanti da ricordarsi, anche quando le auto dietro di noi pressano in maniera poco cortese, sono:

  • mantenere la calma
  • rimanere dentro l’auto
  • non cercare di tornare indietro facendo retromarcia.

Vediamo ora le casistiche in cui potreste incappare.

In ingresso in autostrada

Non viene emesso il biglietto e la sbarra è chiusa

Avete cliccato il pulsante per l’emissione del biglietto e anche questo non funziona. Non vi resta che chiamare l’assistenza: aspettate l’operatore che potrebbe sbloccare la situazione e far uscire il vostro biglietto. Molto probabilmente non potrà farlo, quindi vi aprirà la sbarra e vi dirà di proseguire e che sarà sua cura comunicare alla rete il mancato funzionamento di quel casello.
Proseguite – nella strade e nella lettura – per scoprire cosa fare al casello di uscita dell’autostrada se vi manda il biglietto.

Al casello di entrata la sbarra è aperta

Probabilmente c’è uno sciopero degli operatori, ma non conoscendo la situazione all’uscita, vi consigliamo di prendere il biglietto in ogni caso. Se il biglietto non è disponibile, provate per scrupolo a chiedere assistenza, altrimenti proseguite avendo cura di segnarvi ora e luogo del passaggio.

Se siete con il Telepass e la sbarra non si apre

Probabilmente la batteria del vostro apparecchio è scarica, in ogni caso anche qui, chiedete assistenza, sicuramente l’operatore vi aprirà la sbarra. Se potete farlo, fermatevi subito al Punto Blu e chiedete che cosa dovete fare, altrimenti potete contattare l’assistenza anche al casello di uscita dove sicuramente la sbarra non si aprirà e dovrete spiegare la vostra situazione.

In uscita dell’autostrada

Arrivate al casello di uscita e non avete il biglietto di entrata

Se arrivate al casello di uscita dell’autostrada senza il biglietto di entrata (perché perso o non consegnato all’ingresso) prima di tutto state tranquilli: potrete comunque uscire dall’autostrada. La procedura vuole che dobbiate pagare la tratta dall’entrata più lontana, ma ovviamente potete rifiutarvi di pagare tutto l’importo e riservarvi di certificare l’ingresso in altra località.

Se potete, fermatevi allo sportello con operatore, spiegategli la situazione e lui dovrebbe farvi pagare l’importo relativo alla tratta dichiarata ma vi consegnerà anche il Rapporto di Mancato Pagamento. Sarà quello il pagamento che potrete contestare in un secondo momento.
Se vi fermate alla cassa automatica, invece, non potrete pagare niente: premete il pulsante per l’assistenza e l’operatore vi stamperà il tagliando di mancato pagamento per la tratta completa con il quale potrete contestare il pagamento.

Con il vostro Rapporto di Mancato Pagamento potrete quindi rivolgervi alla società essediesse (responsabile per il ritiro crediti di varie società autostradali) e dichiarare la vostra situazione. Potete telefonare al numero 055 42 02 505 oppure compilare il webform adatto alla vostra situazione (ad esempio “autocertificazione stazione di entrata) sul sito: https://www.essediessespa.it/it_IT/assistenza-mancato-pagamento

Arrivate al casello di uscita e non avete i soldi per pagare, né le carte

In questo caso non dovete preoccuparvi, con l’operatore o richiedendo aiuto alla cassa automatica, riceverete uno scontrino con il Rapporto di Mancato Pagamento per la tratta percorsa (in questo caso, infatti, avete con voi lo scontrino della stazione di entrata). Con i dati del rapporto potete pagare, entro 15 giorni senza alcuna spesa aggiuntiva, in tutti i punti Sisal Pay oppure online a questo indrizzo: https://www.autostrade.it/it/web/mobile/rmpp

Arrivate al casello di uscita e la sbarra è alzata

Se siete entrati nello stesso modo, probabilmente è davvero sciopero degli operatori e potete passare tranquilli.
In alternativa siete probabilmente in presenza di un caso raro: lo sportello si è rotto ma voi vi siete probabilmente incolonnati prima che fosse chiusa la corsia. In questo caso passate, conservate il biglietto di entrata che potrebbe tornarvi utile in seguito e cercate di risolvere il problema contattando la società essediesse.
Potete anche non fare niente: in questo caso, probabilmente entro qualche settimana, riceverete una lettera di recupero crediti che vi segnala (grazie alle telecamere di controllo) in uscita dalla stazione senza che abbiate pagato. Allegato alla lettera troverete il modulo per l’autocertificazione, compilatelo e seguite le istruzioni per l’invio contenute nella comunicazione. A quel punto riceverete una successiva comunicazione con il bollettino per il pagamento della cifra con qualche piccola aggiunta per le spese di segreteria.

Speriamo di aver risposto a tutti i vostri dubbi, in ogni caso, ricordatevi di non uscire dalla macchina!


Condividi

Contattaci