fbpx

Perché si accende la spia del motore

Perché si accende la spia del motore

Se la spia del motore indicante la temperatura si accende, l’auto può avere un problema di surriscaldamento che occorre risolvere subito.

Nell’automobile, la spia del motore che raffigura l’icona di un termometro immerso nell’acqua ti avvisa se sono in corso anomalie al sistema di raffreddamento o altri guasti che possono provocare il surriscaldamento del motore auto.

Quando avvii la macchina, è normale che questa spia si accenda per pochi secondi, spegnendosi poi una volta messa in moto la vettura. Se invece la spia motore della temperatura si accende o comincia a lampeggiare mentre sei in viaggio, non devi assolutamente ignorarla! Vediamo perché.

Cosa succede se il motore si scalda troppo?

L’impianto di raffreddamento dell’auto serve a mantenere il motore entro un determinato intervallo di temperatura, dissipando o trattenendo il calore a seconda dei casi. Infatti, un motore funziona al meglio quando la temperatura del liquido di raffreddamento è fra i 90° e i 105°.

Se il circuito di raffreddamento ha un’anomalia, il motore supererà questo range di temperatura e si verificherà un surriscaldamento, con tutte le conseguenze del caso. A seconda del problema scatenante, puoi trovarti di fronte a un disagio temporaneo o a un guasto più importante.

Sicuramente, se ignori la spia motore accesa o lampeggiante, il problema in corso può aggravarsi rischiando di diventare un danno irreparabile a componenti vitali del motore. La spia motore accesa ti invita quindi a fermare la vettura e risolvere tempestivamente la situazione per tornare a guidare in tutta sicurezza senza rischi per te, per il tuo veicolo e per il tuo portafogli.

Le cause dell’aumento temperatura auto

Vediamo adesso nel dettaglio perché si accende la spia motore, ovvero quali sono le cause dell’aumento della temperatura dell’auto. La spia della temperatura può lampeggiare o accendersi per diversi motivi legati al surriscaldamento del motore che possono indicare a loro volta un problema più o meno serio.

Tra questi, approssimativamente in ordine crescente di gravità, troviamo:

  • Affaticamento del motore
  • Livello troppo basso del liquido refrigerante
  • Perdite nell’impianto di raffreddamento
  • Ventola o valvola termostatica non funzionante
  • Problemi alle guarnizioni
  • Radiatore o pompa dell’acqua danneggiati

Spia del motore accesa: cosa fare

Quando sei in viaggio e vedi la spia del motore accesa o lampeggiante devi fermare la vettura il prima possibile. Finché sei in moto, cerca di ridurre al massimo gli ulteriori sovraccarichi, per esempio spegnendo l’aria condizionata o il riscaldamento. Trova poi un punto dove accostare – se sei in autostrada approfitta della corsia di emergenza – e cerca di capire le cause del surriscaldamento del motore auto.

Come indicato, il motivo della spia motore accesa potrebbe essere solo un banale affaticamento del motore, specialmente se:

  • Ѐ piena estate
  • Stai viaggiando in salita
  • Hai la macchina molto carica
  • Hai un traino pesante
  • Hai fatto lunghi tragitti senza soste
  • Sei stato parecchio tempo fermo in coda

Pur essendo questo il problema meno grave tra tutti quelli che la spia motore accesa può segnalare, ferma comunque l’auto e lasciala raffreddare. Apri tutte le portiere e il cofano, fai circolare aria e aspetta un po’ prima di rimetterti in viaggio. Se noti che dal cofano esce vapore, però, chiama subito un’officina.

Anche se sospetti di avere soltanto affaticato l’auto, una buona prassi è comunque controllare il livello del liquido refrigerante all’interno della vaschetta. Un’altra causa molto comune di surriscaldamento motore auto è infatti la presenza di poco liquido.

Oltre a far funzionare correttamente il circuito di raffreddamento della macchina, il liquido refrigerante serve a lubrificarne le parti in movimento e proteggere alcuni componenti. Ecco come fare per controllare il suo livello in sicurezza se ti sei fermato con la spia motore accesa:

  • Ferma la macchina ed esci
  • Assicurati che dall’auto non esca vapore
  • Apri il cofano
  • Aspetta almeno 15-20 minuti perché si raffreddi
  • Svita il tappo della vaschetta proteggendo le mani con un panno
  • Rabbocca il liquido refrigerante se è insufficiente (puoi usare anche acqua distillata)

Controllare il liquido refrigerante può darti inoltre qualche indizio sulle condizioni del motore. Infatti, se ha un colore troppo scuro o noti gocce di olio è possibile che vi sia un guasto di tipo meccanico, per esempio alla guarnizione della testata.

Se il problema della spia motore accesa indicante la temperatura non è l’affaticamento del motore o il livello del liquido refrigerante, bisogna infatti considerare le altre tipologie di guasto, che potresti comunque notare una volta aperto il cofano. Se vi sono danni alle guarnizioni, alla ventola, alla pompa dell’acqua, al radiatore o se vi sono perdite occorre subito “passare la palla” a un’officina meccanica specializzata.

In chiusura, ti ricordiamo che il motore è una parte tanto vitale quanto delicata dell’automobile. Ti suggeriamo quindi di prendertene cura ancor prima che la spia motore segnali un problema. Come? Controllando periodicamente che non vi siano perdite sotto il veicolo, verificando di tanto in tanto il livello del liquido refrigerante sostituendolo ogni 50.000-100.000 km, ed evitando di sforzare oltremodo la vettura durante i viaggi.

La spia motore segnala la temperatura è accesa e sei sicuro di avere un guasto all’impianto di raffreddamento? Cerca subito l’officina meccanica più vicina a te!


Condividi

Contattaci