Pneumatici estivi, 4 stagioni ed invernali

Differenza tra gli pneumatici estivi, 4 stagioni e quelli invernali

Al momento di procedere all’acquisto degli pneumatici, il gommista di fiducia consiglia al meglio in funzione dell’utilizzo della vettura, della percorrenza media annuale, e della dotazione specifica della vettura.

Visto che però è anche molto diffuso l’acquisto degli pneumatici mediante siti on-line, vediamo di dare alcune indicazioni con le principali differenze fra i vari tipi e le normative di riferimento.

L’utilizzo dello pneumatico ad hoc a seconda del periodo, oltre al rispetto delle normative vigenti, aumenta la sicurezza del veicolo e, inoltre, ottimizza i consumi: la resistenza al rotolamento e le prestazioni in accelerazione ed in frenata degli pneumatici, influiscono specificatamente sul consumo.

Pneumatici Estivi

Sono i pneumatici di primo equipaggiamento che possono essere utilizzati tutto l’anno. Vengono ottimizzati per le prestazioni del veicolo in condizioni di temperatura ambiente superiore ai 7-10°C, in quanto scaldandosi permettono una migliore tenuta.

La mescola degli pneumatici estivi, al di sotto di questo limite, diminuisce la sua elasticità e perde di aderenza. Inoltre, il disegno dello specifico tassello del battistrada, non garantisce la corretta evacuazione della neve o del fango.

Pneumatici Invernali

Sono pneumatici studiati appositamente per la stagione invernale e quindi per affrontare fondi stradali bagnati e/o scivolosi e per viaggiare in sicurezza anche in presenza di neve e ghiaccio, con una mescola ottimizzata per le basse temperature ed il disegno del battistrada con un tassello più alto e stretto; inoltre le lamelle presenti sul tassello permettono un’ottima anche su ghiaccio.

Viceversa, durante il periodo estivo, a temperature troppo alte, si consumano troppo rapidamente e non riescono a garantire stabilità al veicolo.

Il pneumatico invernale presenta la marchiatura M+S o equivalenti oltre ad altri simboli (montagna con tre picchi o simboli della neve), che indicano una ulteriore ottimizzazione delle prestazioni del pneumatico in condizioni specifiche.

Pneumatici Quattro Stagioni

Lo pneumatico Quattro stagioni è un compromesso tra l’estivo e l’invernale: la filosofia costruttiva, che varia in funzione delle esperienze dei costruttori, è di scegliere una mescola invernale ed un disegno (battistrada) estivo oppure una mescola estiva ed un disegno invernale.

Non garantisce quindi le stesse prestazioni e la stessa sicurezza dei corrispondenti stagionali, anche se le versioni recenti dei costruttori primari hanno prestazioni che coprono più del 90% delle situazioni.

Visto il costo non molto differente dagli estivi, sono una valida soluzione per chi non ha alte percorrenze stradali, specie con utilizzo in città, e vuole evitare di pagare lo stoccaggio e le spese di montaggio/smontaggio due volte all’anno. Siccome lo pneumatico quattro stagioni è marchiato obbligatoriamente M+S, si è perfettamente in regola con le ordinanze invernali.

Misure riportate sulla carta di circolazione

La carta di circolazione riporta diverse misure di pneumatici, comprese quelle con marchiatura specifica M+S.; possiamo dire che queste misure vengono consigliate per l’uso dello pneumatico invernale dalla casa costruttrice.

Secondo la normativa italiana, anche le altre misure sono consentite per gli pneumatici invernali ed inoltre, esclusivamente durante la stagione invernale (15 novembre – 15 aprile, a cui si aggiunge un mese prima e dopo per il montaggio e lo smontaggio degli pneumatici), gli pneumatici invernali possano avere codici di velocità più bassi di quello indicato sul libretto fino ad un minimo di Q .

Nel caso invece di utilizzo dello pneumatico quattro stagioni, il codice di velocità dovrà tassativamente essere pari o superiore a quello indicato dalla carta di circolazione per la corrispondente misura estiva.

In ogni caso, il regolamento europeo sul montaggio degli pneumatici, prevede che il codice di velocità dello pneumatico deve essere uguale o superiore alla massima velocità del veicolo.

 

Contattaci