fbpx

La scadenza della revisione auto



La scadenza della revisione auto è un aspetto che molti dimenticano con il passare del tempo. Per non rischiare di trovarsi a circolare con la revisione scaduta è bene sapere entro quando si fa. Per chi guida un veicolo come privo di revisione, infatti, è prevista una sanzione amministrativa di almeno 173€, che va a raddoppiare nel caso di ulteriori mancate revisioni. Ma qual è la scadenza giusta per non incorrere in spiacevoli sorprese?

Attenzione, perché il termine per il controllo dei veicoli non è paragonabile a quello del bollo auto, come spesso si crede, e non è neanche fisso, ma varia. In base alla data in cui è stato immatricolato il veicolo e alla sua tipologia o destinazione d’uso, infatti, questo verrà sottoposto a revisione con un intervallo che può variare da quattro a un anno.

Scopri tutti gli elementi del veicolo che vengono controllati durante la revisione

Scadenza revisione auto

Ogni quanto fare la revisione auto?

In linea generale, la revisione può avvenire ogni quattro anni dopo la prima immatricolazione, successivamente dopo due anni dall’ultima revisione mentre i veicoli soggetti a categorie particolari dovranno farla con scadenza annuale. Ormai da diversi anni, per l’esattezza dal 2012, anche il controllo dei gas di scarico per ottenere il Bollino Blu è di fatto obbligatorio contemporaneamente alla revisione, dunque a cadenza biennale e non più annuale.

Leggi di più sul Bollino Blu

Ma andiamo a vedere nel dettaglio le varie scadenze riguardanti la revisione dei veicoli. In caso di autovetture, autocaravan, motocicli, ciclomotori, autoveicoli adibiti al trasporto di cose o a uso speciale di massa complessiva non superiore alle 3,5 T, la prima revisione bisogna svolgerla tassativamente dopo quattro anni dalla prima immatricolazione ed entro lo stesso mese in cui fu rilasciata la carta di circolazione. In questo caso, quindi, è estremamente facile fare il calcolo della scadenza della revisione auto perché basta leggere la data sul libretto. Per tutti gli altri veicoli basta rivolgersi ad un centro di revisione oppure calcolarla online in pochi secondi. I controlli successivi devono essere effettuati invece con cadenza biennale e sempre entro il mese corrispondente a quello in cui è stata effettuata l’ultima revisione.

A oggi, esiste inoltre la possibilità di richiamare i veicoli che hanno superato i 160.000 km. Esistono anche casi particolari in cui la Direzione Generale della Motorizzazione può ordinare la revisione straordinaria di singoli veicoli in qualunque momento. Questo può accadere, per esempio su segnalazione, della Polizia Stradale, in caso di incidenti gravi dove diventa necessario verificare i requisiti di sicurezza dei veicoli coinvolti.

Inoltre, tutti i veicoli riconosciuti di interesse storico e collezionistico devono effettuare la revisione auto ogni 2 anni. In particolare, tutti quelli immatricolati dopo il 1 gennaio 1960 possono rivolgersi ai centri privati, mentre quelli immatricolati prima di questa data devono fare riferimento soltanto agli uffici della Motorizzazione Civile.

Per trovare il centro revisione più vicino a te puoi consultare i centri da noi valutati come migliori.

Attenzione alla scadenza della revisione auto dopo il primo controllo

Ricordate che, passati i primi 4 anni, non vale più la data del rilascio della carta di circolazione ma si dovrà sempre far riferimento alla data dell’ultima revisione superata con esito positivo. Molti si chiedono qual è il livello di tolleranza per la revisione scaduta e, a parte casi particolari, questa è praticamente zero!

Calcolo della scadenza della revisione auto

La revisione diventa obbligatoria ogni anno per i veicoli adibiti al servizio taxi, al noleggio con conducente (NCC), per tutti gli autoveicoli utilizzati per il trasporto di cose e i rimorchi di peso complessivo superiore ai 3.500 Kg, gli autobus e le autoambulanze. Solo a queste categorie di veicoli è accordato il permesso di circolare anche dopo la scadenza del termine per la revisione fino al giorno della stessa, ma solo a una condizione: avere già prenotato l’appuntamento per il controllo prima della scadenza della revisione.

Per trovare il centro revisione più vicino a te puoi consultare i centri da noi valutati come migliori.

Articolo aggiornato al 13 gennaio 2022


Condividi

Contattaci